Ambiente problematico:

Non tutti gli ambienti sono adatti alla riproduzione della musica. In particolare gli ambienti di forma cubica, con la pianta circolare o il soffitto a cupola,o a botte, o in generale ove siano presenti superfici curve con i raggi di curvatura che cadono all’interno dell’ambiente.

Altre caratteristiche che rendono un ambiente problematico sono:

 

-         dimensioni una multipla dell’altra, forma cubica, volume troppo piccolo (meno di 40 m3)

-         fonoassorbimento concentrato solo su alcuni range di frequenze

-         tempo di riverbero eccessivo (maggiore di 0.6 secondi)

-         tempo di riverberazione troppo breve (minore di 0.25 secondi)

 

negli ambienti parallelepipedi i difetti, in linea di principio, possono essere corretti utilizzando materiali fonoassorbenti, diffusori di Schroeder e trappole acustiche. Un ambiente problematico č anche difficile da correggere.

 

Vedere anche ambiente sabiniano.