Campo Vicino, Campo Lontano

MB

18 aprile 2017, 11 novembre 2018

 

Campo vicino

 

è la regione di spazio molto prossima alla sorgente. In generale in questa regione uno spostamento anche piccolo del microfono porta a letture di SPL diverse.

Una sorgente come un altoparlante, vista dal campo vicino, appare enormemente estesa (piana) e i fronti d’onda possono essere considerati piani.

Il campo vicino è caratterizzato dai Fenomeni di interferenza di Fresnel.

Campo Semivicino

 

rappresenta la condizione intermedia dove le dimensioni della sorgente non possono essere trascurate e la forma del fronte d’onda è determinata dalla forma della sorgente. Fenomeni di interferenza di Fresnel

Campo lontano

 

In campo libero o in ambiente anecoico è quella regione di spazio, sufficientemente lontana dalla sorgente, dove la pressione acustica decresce di 6 dB per ogni raddoppio della distanza. Vista dal campo lontano qualsiasi sorgente limitata appare puntiforme. Fenomeni di interferenza di Fraunhoffer

 

campo lontano per distanza  > k a2/3.14  = 2 f a2 / c  = 0.00185 f SD

con f=frequenza (F.B. Stumpf - Analytical Acoustics)

 

k= numero d’onda, a= raggio del pistone (altoparlante),  c= 344 m/s, SD = 3.14a2

 

 

vedere anche campo diretto e campo riflesso.

 

Campo diretto

o suono diretto. Il suono che raggiunge l’ascoltatore senza incontrare ostacoli. Il campo o suono diretto è lo stesso in ogni ambiente.

Campo riflesso

o campo riverberato. Il suono che raggiunge l’ascoltatore dopo aver subito almeno una riflessione su un ostacolo.

Campo diffuso

Quando il campo riflesso è omogeneo ed isotropo (la direzione di provenienza delle riflessioni è equiprobabile) si può applicare la formula di Sabin per calcolare il tempo di riverberazione. Un ambiente dove il campo riflesso è perfettamente diffuso è detto sabiniano. In sostanza in un ambiente sabiniano il T60 si ottiene dalla formula di Sabine.