LEDE
14 marzo 2019
MB


LEDE - Live End, Dead End (e RFZ, Selectively Anechoic Space) LEDE o LE/DE Control Room č un termine (marchio registrato) che descrive un modo particolare di distribuire le superfici assorbenti nella Control Room tipico degli anni ‘80. In ambiente LEDE la zona intorno ai diffusori (monitor) č resa altamente assorbente. Il resto della sala (dietro l'ascoltatore) č riflettente e diffondente. Il principio č quello di regolare l’arrivo delle riflessioni nel punto di ascolto in questo ordine:

- Suono diretto dai monitor

- Prima riflessione contenuta nella registrazione

- Prima riflessione dell’ambiente di controllo (dalla parete di fondo, con un ritardo entro 18-22 milli Secondi quindi entro il tempo di fusione (ci devono essere 3-3.5 metri alle spalle del punto di ascolto).

In questo modo l’ ITG (Initial Time Gap) dell’ambiente č superiore a quello dell’ambiente ove č avvenuta la registrazione. presenza di un ITG abbastanza lungo permette all’apparato uditivo di eliminare la caratteristica acustica della sala (ANDREW PARRY Sound on Sound gennaio 1997).

L'idea č che scaglionando questi arrivi, le riflessioni dell’ambiente non interferiscono con il monitoraggio della registrazione. In pratica si cerca eliminare la ASW (Apparent Source Width che dipende dalle prime riflessioni) senza ridurre la LE (listener envelopment che dipende dalle riflessioni che giungono oltre 80 mS).

In ogni modo la LEDE funziona se la registrazione č avvenuta in un ambiente piccolo.