Modified_Hopkins_Stryker_Equation

 

 

 

Un punto spesso mal interpretato riguarda la definizione del fattore di direttività (Q) nel porre una sorgente  vicino ad una sorgente riflettente (immagine speculare) è che la sorgente deve essere presso e non  nella superficie. (vedere la parte sinistra della  figura)

Altoparlanti montati nella parete, alle frequenze  basse, sono soggetti a  mutuo accoppiamento come mostrato nella parte destra della figura.

 

Quando un singolo altoparlante è montato nella parete, metà della potenza va in un altro spazio. Quando è montato vicino a una parete  metà della potenza è riflessa indietro nello spazio.

 

Nota di Mario Bon

Ne segue che quando un altoparlante irradia con una sola faccia il massimo rendimento teorico non può superare il 50%. Se a questo si aggiunge la condizione di adattamento dell'impedenza dell'altoparlante all'aria (che a sua volta è al massimo del 50%) si ottiene un rendimento massimo teorico del 25%.

Tale rendimento si ottiene adattando l'impedenza del trasduttore e quindi impiegando, per esempio , delle trombe.

Ne segue che il rendimento pratico di un driver a compressione, viste le peridite, difficilmente supera il 15%.